Seggiolino, sedia per scale elettrica, poltroncina, scala mobile: un glossario

Ausili e sistemi che rendono più facili gli spostamenti nella vita di tutti i giorni

Che differenza c’è tra seggiolino, poltroncina e sedia per scale elettrica? La scala mobile e il tappeto mobile sono la stessa cosa? Capita spesso di chiedersi quale sia il significato di alcuni termini tecnici che usiamo abitualmente e di interrogarsi sul funzionamento di oggetti entrati nel linguaggio comune, ma di cui non conosciamo bene né il meccanismo, né il reale utilizzo.

Accade poi che sia la vita stessa a farci imparare nuove parole: l’avanzare dell’età, nostra o di un familiare, piccole e grandi difficoltà motorie, una patologia cronica. Iniziamo a informarci, facciamo ricerche, scopriamo che in commercio esistono seggiolini di trasferimento, servoscala, montascale a pedana, ma capirne le differenze non è sempre semplice.

Abbiamo raccolto un piccolo glossario con alcuni termini usati nel settore dell’accessibilità per aiutarvi nella scelta dell’ausilio più adatto a voi.

Seggiolino. Comodo e funzionale in tante situazioni: in auto, in vasca, nella doccia

La parola seggiolino evoca immediatamente il piccolo sedile rimovibile per il trasporto dei bambini in auto. Oltre a questo sistema di sicurezza obbligatorio per legge, esistono in commercio anche altri tipi di seggiolino destinati agli anziani e alle persone con difficoltà motorie, sensoriali o con disabilità, utilizzati soprattutto per gli spostamenti e i movimenti più difficili. 

Dall’auto alla vasca da bagno, i seggiolini sono supporti indispensabili per evitare cadute e per muoversi in sicurezza:

  • il seggiolino di trasferimento per disabili aiuta la persona con difficoltà motorie a salire in auto. È una tavoletta pieghevole, posta a lato del sedile, che serve da appoggio per colmare lo spazio vuoto tra la sedia a rotelle e il sedile del veicolo. Può essere meccanico o elettrico
  • il seggiolino di trasferimento da bagno è un sedile con seduta, schienale e, in alcuni casi,dotato di portasapone, che aiuta la persona con difficoltà motorie o sensoriali a lavarsi dentro la vasca. Sulla seduta normalmente è montata una maniglia di sicurezza per tenersi saldi e non scivolare
  • il seggiolino da doccia è una seduta che si può fissare al muro per aiutare le persone anziane e chi ha difficoltà motorie o sensoriali a lavarsi. Può essere ribaltabile e quindi occupare uno spazio molto contenuto, o avere schienale e gambe per le docce più capienti
  • il seggiolino montascale è un servoscala dotato di una comoda seduta per salire e scendere da un piano all’altro di un edificio (casa, piccolo condominio, negozio o ufficio). È un sinonimo di montascale a poltroncina. 

Sedia per scale elettrica. La seduta che abbatte le barriere architettoniche in casa

Il termine sedia per scale elettrica è usato per indicare il servoscala o montascale a poltroncina. 

Si tratta di un sistema per facilitare gli spostamenti da un piano all’altro della casa, che funziona a corrente elettrica, pensato per le persone anziane o con lieve disabilità che vivono in un’abitazione su più livelli e faticano a salire e scendere le scale. 

È dotato di sedile, pedana, schienale, due braccioli, comando e guide. Basta sedersi e azionare il sistema per superare con facilità e sicurezza una delle barriere architettoniche più diffuse nelle nostre abitazioni. 

Poltroncina montascale. Comoda, sicura, facile da azionare

La poltroncina è una comoda seduta con schienale, sedile e braccioli che, fissata al montascale, aiuta le persone anziane a salire e scendere da un piano all’altro. 

Progettato per chi ha difficoltà motorie lievi, il montascale a poltroncina si distingue dal montascale a pedana o a piattaforma (o per disabili), proprio per la presenza della comoda seduta. Il montascale per disabili infatti è un impianto per il sollevamento, progettato per chi si muove in carrozzella o sedia a rotelle, che aiuta la persona con disabilità a salire e scendere per le scale senza lasciare l’ausilio per il movimento su cui è seduta (sedia a rotelle manuale, a trazione, pieghevole, per bambini, scooter per disabili). 

Il montascale a poltroncina (o montascale per anziani), invece, è pensato per le persone nella terza e quarta età che riescono ad alzarsi, sedersi e allacciare la cintura di sicurezza in autonomia o con un aiuto, ma che hanno una mobilità limitata e non riescono più a salire e scendere i gradini con la sicurezza di un tempo. 

È una soluzione che aiuta a vivere la propria casa in libertà e autonomia, senza rinunciare al design. La poltroncina montata sul servoscala, è personalizzabile nelle finiture e negli accessori e l’intero sistema si adatta sia alle scale rettilinee sia a quelle curvilinee. 

L’installazione non richiede né opere murarie né l’aggiunta di un altro tipo di contatore elettrico rispetto a quello già presente in casa, perché il montascale a poltroncina è alimentato con corrente domestica a 220V e consuma come un normale elettrodomestico. In caso di blackout funziona in modo indipendente dalla corrente elettrica grazie alle batterie installate. 

È silenzioso e si sposta con un movimento fluido. Grazie allo stop di emergenza e al pannello comandi joystick, il montascale a poltroncina è una soluzione sicura e facile da usare.

Scala mobile. La rampa inclinata per gli edifici pubblici

La scala mobile è una rampa mobile inclinata di tipo ettometrico (Wikipedia), cioè una sistema di trasporto, di solito a guida automatica, usato per favorire gli spostamenti di molte persone contemporaneamente, lungo brevi percorsi in salita e discesa. Normalmente le scale mobili si trovano nei centri commerciali, nelle stazioni e in generale nei luoghi ed edifici pubblici ad alta affluenza. Servono quindi a ridurre le code che possono crearsi vicino agli ascensori e alle scale, facilitando la salita e la discesa di chi, per esempio, è affaticato o ha borse e piccoli bagagli da portare. Si distinguono dai tappeti o marciapiedi mobili perché sono composte da gradini e non da un unico rivestimento scorrevole e piano, tipico, per esempio, dei supermercati, dove il tappeto mobile serve anche a trasportare i carrelli della spesa che si muovono su ruote. 

Tuttavia, anche se sono comodi in molte situazioni, questi sistemi non sono adatti a tutti e non sempre possono essere considerati impianti per l’abbattimento delle barriere architettoniche, a differenza di ascensori, montascale e miniascensori. In particolare non possono essere utilizzati da chi trasporta grossi pesi o ha difficoltà motorie. Anzi, possono essere molto pericolosi, soprattutto per chi si sposta sulla sedia a rotelle.